I migliori Sistemi scommesse, dal metodo delle X alla martingala

sistema

Coloro che scommettono online sugli eventi sportivi sanno bene che le vincite più elevate non si ottengono sulle giocate in singola, ma su quelle in multipla in quanto la quota risultante è più alta. Nello stesso tempo maggiore è il numero di eventi a sistema, maggiore sarà il rischio di giocata perdente in quanto basta sbagliare ad esempio il pronostico su una sola partita di calcio per non riuscire nell’intento di passare alla cassa. Di conseguenza, è fondamentale affidarsi a strategie per il betting online che prevedano l’uso dei migliori sistemi scommesse, ma quali sono? 

Al riguardo c’è da dire che ogni sistema scommesse ha i suoi pro ed i suoi contro, ma sono tali che ogni giocatore può fare betting online facendo leva sulla matematica e sulla probabilità che alla lunga possono fare la differenza per far crescere il capitale iniziale a disposizione. Nel dettaglio, tra i migliori sistemi per le scommesse spiccano quelli cosiddetti a correzione d’errore, quelli basati sul ‘metodo delle X’, e quelli che, basandosi su metodi che sono prettamente matematici, sono basati sulla cosiddetta martingala.

Quelli indicati, ed anche tutti gli altri, sono tra i migliori sistemi per scommesse che, in ogni caso, non danno mai la certezza della vincita. Di conseguenza, fatto 100 il capitale che si ha a disposizione per scommettere, in genere su una singola giocata, che sia in singola o in multipla, è preferibile puntare non più del 3% del proprio bankroll. Inoltre, sebbene con le giocate a sistema le potenziali vincite siano più alte, molti scommettitori puntano invece sulle giocate in singola con quota bassa al fine di ottenere, scommessa dopo scommessa, vincite che, anche se sono di piccolo importo, tendono ad accumularsi con la conseguenza che poi la vincita complessiva diventa rilevante. 

Che cosa è la Surebet 

software per surebet

Nel mondo delle scommesse online esistono delle tecniche e dei metodi che permettono di piazzare le giocate in modalità risk-free, ovverosia in maniera tale che lo scommettitore sia certo di ottenere in ogni caso una vincita. Tra le tecniche di betting a rischio zero spicca la surebet, ovverosia la scommessa sicura, che prevede, con due bookmaker online diversi, il piazzamento di due scommesse di segno opposto sullo stesso evento sportivo che si tratti di una partita di calcio, di un incontro di basket oppure di una partita di tennis giusto per fissare le idee. 

Il guadagno con la surebet si ottiene in base al fatto che una delle due scommesse sarà comunque vincente, e sul disallineamento delle quote scommesse proposte dagli operatori di scommesse sullo stesso evento. Lo scarto di quota, tra un bookmaker ed un altro, infatti, con la surebet garantisce una vincita che in genere varia tra l’1% ed il 3% dell’importo che viene scommesso sulla singola giocata. Per fissare le idee, scommettendo 200 euro con una surebet, e distribuendo opportunamente l’importo tra le due giocate di segno opposto sullo stesso evento sportivo, si potrà ottenere una vincita sicura che potrà variare da un minimo di 10 euro ad un massimo di 30 euro. 

In questo modo, surebet dopo surebet, il piccolo guadagno ottenuto diventa, sommandolo, una cifra rilevante al punto che chi utilizza questa tecnica della scommessa sicura riesce ad arrotondare il proprio stipendio con un guadagno anche fino a 500 euro al mese. Per iniziare a scommettere con la surebet serve un piccolo capitale iniziale per piazzare le prime giocate, uno smartphone, un tablet oppure un PC collegato ad Internet in banda larga, e quanti più conti di gioco aperti con i bookmakers online. Dopodiché lo scommettitore deve solo andare alla ricerca di surebet confrontando le quote tra gli eventi sportivi. Al riguardo c’è da spendere tempo per trovare ogni volta la surebet in quanto non sempre lo scarto di quota garantisce giocate risk-free, ma al riguardo ci sono sul web siti specializzati che trovano e che pubblicano le scommesse sicure del momento a favore di tutti gli amanti del betting online.