Sistemi di scommesse: ecco quali sono quelli su cui puntare

In Italia l’universo delle scommesse ha sempre attirato tantissime persone: sarà perché il gioco d’azzardo è proprio nel sangue di questo popolo, ma anche perché lo sport, e in modo particolare il calcio, ha rappresentato sempre uno scenario perfetto per provare a fare pronostici. In realtà, però, online si può puntare anche su tanti altri eventi che nulla hanno a che vedere con lo sport, come ad esempio il Festival di Sanremo.

Una tendenza che magari inizia per scherzo insieme ai propri amici e che poi diventa una vera e propria passione, legata inevitabilmente allo studio e all’analisi del palinsesto e delle quote. Con il passare del tempo, inoltre, sul web si sono diffuse così tante piattaforme che offrono l’opportunità di puntare e scommettere online in totale comodità e serenità.

Ci sono tanti bookmakers che si possono considerare sicuri e affidabili, ma è altrettanto vero che non tutti sono in grado di offrire delle quote particolarmente elevate, oltre che una serie di bonus e promozioni di tutto rispetto. Dando un’occhiata a 1xbit recensione si può facilmente intuire come si tratti di uno dei portali più interessanti e convenienti da questo punto di vista, dato che offre un palinsesto estremamente ricco e variegato.

Se per gli utenti che sono alle prime armi, la cosa migliore da fare è quella di puntare su scommesse singole, evitando di lasciarsi affascinare fin troppo dalle multiple, il discorso cambia completamente con tutti quegli utenti che hanno già acquisito una certa esperienza e che hanno approfondito il meccanismo di tutti i vari tipi di scommesse.

L’importanza della programmazione

Nel momento in cui si va a giocare un sistema di scommessa, uno degli aspetti più importanti a cui prestare attenzione è sicuramente la pianificazione, che necessita di una grande attenzione da parte del giocatore. In questo caso, infatti, non ci si può affidare unicamente alla fortuna, come succede invece per le scommesse multiple, in cui vengono selezionate le quote di maggiore interesse.

Per quanto riguarda i sistemi di scommesse, invece, il primo passo deve essere sempre quello di scegliere con la dovuta cura e attenzione le quote migliori per le proprie esigenze. Successivamente, il secondo passo è quello di effettuare un vero e proprio confronto tra le diverse opzioni di vincita, immettendo le quote di stake all’interno delle varie colonne.

In confronto alle schedine multiple, piuttosto che rispetto alle scommesse singole, c’è la possibilità di programmare con maggiore cura e dovizia di particolari la giocata. In questo senso, è bene mettere in evidenza come i giocatori possano andare alla ricerca dell’equilibrio ideale tra la probabilità di vincere e l’importo che è stato puntato. Al giorno d’oggi, vengono proposte tantissime tipologie di scommesse, tra cui pure quelle sul Var.

I sistemi di scommesse si possono definire sicuri?

È bene subito chiarire un concetto: i sistemi per le scommesse non sono in grado di garantire una vittoria certa e, di conseguenza, non esiste un solo sistema di scommessa che si può definire sicuro al 100%. Ovviamente, quando si parla di sicurezza, si fa riferimento alle chances di vincere. I sistemi si caratterizzano per permettere al giocatore di individuare una “strada” più pratica e facile per quanto riguarda le giocate, abbassando il rischio di non portare a casa nulla.

Un sistema di scommesse che si presenta a vincita sicura, quindi, non c’è: non perdete tempo a cercarlo, perché è davvero inutile. Complessivamente, esiste una regola specifica che ogni giocatore dovrebbe sempre tenere a mente. Un sistema, infatti, ha bisogno di un investimento che sia progressivo e che vada ad aumentare con il numero di pronostici che vengono inseriti.

Quest’ultimo è un fattore da tenere in grande considerazione: rispetto a quanto avviene con le multiple, ecco che si è maggiormente portati a scommettere degli importi maggiori e, di conseguenza, spesso questo aspetto scoraggia un po’ i giocatori. L’aspetto che fa la differenza è rappresentato dal fatto che si investono delle cifre sicuramente maggiori, ma le chances di vincere aumentano, anche se in maniera decisamente meno elevata in confronto ad una vincita ottenuta con una scommessa multipla. In sostanza, l’investimento è maggiore, ma i rischi sono notevolmente inferiori rispetto alle scommesse multiple.

I sistemi di scommesse più diffusi

Proviamo a capire quali possono essere i sistemi più popolari e apprezzati in riferimento alle scommesse sportive. Il primo è indubbiamente anche quello che presenta il meccanismo più facile, ovvero il sistema 1X2. In poche parole, come si può facilmente intuire dal nome, c’è la possibilità di puntare una determinata somma sui tre eventi che riguardano una certa partita. Probabilmente si tratta del solo sistema che consente di ottenere una vincita sicura, anche se comunque di importo molto ridotto. Si tratta di un sistema che può essere utilmente impiegato come mezzo per raccogliere denaro da reinvestire nel proprio budget per dei sistemi un po’ più complessi da applicare in futuro.

I sistemi a progressione

Tra i più importanti e popolari sistemi di scommesse sportive troviamo sicuramente quelli a progressione, anche se bisogna mettere in evidenza non c’è una formula unica che li caratterizza. Si tratta di sistemi che si caratterizzano per avere una base tipicamente scientifico-matematica e, di conseguenza, vengono denominati in base al metodo da cui prendono ispirazione. I sistemi a progressione maggiormente diffusi e utilizzati sono sicuramente il Martingale, il Labouchere, il Fibonacci, il D’Alembert, il sistema alla belga, all’olandese e all’americana.

Complessivamente, questi sistemi hanno il medesimo funzionamento delle progressioni aritmetiche, visto che pongono la propria base sul raddoppio dell’importo di denaro che viene puntata in seguito ad una perdita, mentre bisogna ridurla della metà in seguito ad una vincita. Un andamento matematico che è differente in relazione alla progressione.

La formula di Kelly

Un altro sistema particolarmente diffuso e famoso è sicuramente rappresentato dalla formula di Kelly. Si tratta di un altro sistema che si ispira alle progressioni matematiche dal momento che riesce a diventare produttivo anche su tempistiche molto più allungate. La formula di Kelly si può calcolare in modo molto facile: per stabilire l’importo di denaro che si deve investire su una determinata scommessa bisogna moltiplicare la quota per la probabilità (-1), e poi dividere tale risultato con la quota – 1. Un sistema che richiede proprio che sia il giocatore stesso a stabilire una probabilità rispetto alla quota proposta.